domenica 7 novembre 2010

Post Maltagliato ( come la pasta )

Ciao a tutti, scusatemi, mi sono preso qualche giorno di vacanza dalla vacanza, diciamo che il soggiorno continua a essere bello tosto, e con le due Vietcong che si danno il cambio tra giochi pappe nanne e capricci, quando esausto guardo il pc per mettermi a scrivere, mi cadono le braccia...
va bene, non so qunte volte vi ho detto quanto sono stanco, se sono anche noioso me ne scuso.
Bene bene bene, da dove cominciamo? semplice direste, "da dove ci siamo lasciati!". Si si, ma non è così semplice, in realtà vorrei scrivere un libro, ma le informazioni che ho in testa sono tante e so di non avere la forza di scrivere in maniera coerente, quindi farò così: userò il metodo FOTO+COMMENTO:

Blocco di foto number UAN: il ritorno da CATBA'
Il viaggio di ritorno è stato più o meno come quello dell'andata ma al contrario naturalmente.
La differenza grande è stata che ci siamo fatti furbi e nessuno ha mangiato sulla barca, ci siamo rimpinzati ben bene in albergo.
La costante è stata la stanchezza, dopo un giorno di viaggio tra bus e boat si arriva davvero esausti. Ah! abbiamo anche avuto la nostra buona dose di passione quando una volta entrati in bus per partire ci hanno comunicato che non potevamo andarcene, perchè il nostro albergo al quale tutti avevamo già pagato la vacanza, a sua volta NON aveva pagato!
non vi dico cosa non è successo, vi basti sapere che tra un vaffa, e un chi dobbiamo menare, alla fine si è riusciti a partire con un oretta e mezza di ritardo...

sta di fatto che ci siamo messi in viaggio, ma visto che andavamo troppo lenti...ho sostituito il capitano gettandolo a mare per recuperare il tempo perso :-D!!!

Per tornare seri, vi posto questa foto, non si vede benissimo, come non riuscirò a trasmettervi quello che lei ha trasmesso a me, questa bimba di pochi anni che ci ha venduto della frutta mentre ci accingevamo a tornare. Bene, come posso spiegarmi? non posso, vi dico solo una parola, lei per me è il Vietnam!
in quei occhi ho riconosciuto quelli di mia figlia Lien, mi si è stretto il cuore...inutile continuare a scrivere, non riesco ad esmprimere quello che provo ancora adesso guardando le foto...
Per tornare a fare un sorriso: questo è il busino che ci ha portato indietro, di nuovo accalcati...
questa foto invece è stata fatta quando eravamo ancora al mare, e la metto perchè mi piace, in fondo il blog è mio no? :-P

Tornati ad Hanoi abbiamo provveduto a ritirate il passaporto della piccola e a fare la richiesta per il visto di ingresso in Italia, adesso non ci resta che aspettare questi ultimi docs, e quindi abbiamo ripreso la vita "solita", questa foto l'abbiamo scattata proprio nello stesso punto in cui ne abbiamo fatta una simile 3 anni fa a Lien...
quadretto familiare "in scala"... :-D

e ancora un paio di foto dei miei gioiellini...

insomma, l'avventura ad Hanoi volge al termine, con il cuore vorremmo rimanere qui per sempre, con la ragione non vediamo l'ora di essere a casa per prendere in mano la situazione come si deve...
e adesso undovinate un po?
sono stanco vado a dormire!
ciaooooo

4 commenti:

serenagol ha detto...

voi sarete sempre più stanchi ma le due ragazze sono sempre più belle! Buon riposo cari ragazzi, ci siete mancati in questi giorni. Continuate a farci sognare, che ne abbiamo tutti bisogno!!!!

un abbraccio forte
serena enrico viola bao

LaMiche&IlTrac ha detto...

l'avventura Viet volge al termine e inizia la vostra vita a 4. La bimba che vi ha venduto la frutta sarà sempre nel vostro cuore e nei vostri ricordi e nei racconti alle vostre figlie. Vi aspettiamo in Italia, finalmente in 4, anzi in 5 con Micrina. Un abbraccio
Michela, Fabio, Ema e Bubu

CLAUDIO EMANUELA MATILDE HAI YEN ha detto...

grazie di cuore di tutte l'emozione che ci hai trasmesso con il racconto.......quella bimba che vendeva frutta c'è anche nel mio cuore grazie

Complimenti per la vostra famiglia

Piero, Barbara & Daughter ha detto...

Ciao ragazzi, siete sempre più radiosi, ma le vostre bambine lo sono di più :)
Un abbraccio forte !